SEI PRONTO A SCOPRIRE L’UNICO VERO ERRORE CHE COMMETTONO TUTTI I TRADER ALLE PRIME ARMI?

La maggior parte dei trader alle prime armi, erroneamente, tende ad imparare qualche nozione, strumento, metodo (spesso spacciato per miracoloso) e strategia, per poi buttarsi a capofitto nel mondo del trading.

trading

E puntualmente da cosa si inizia?

Si inizia facendo proprio trading di breve termine, accecati dalla possibilità molto allettante di ottenere rapidi e facili guadagni, comprando e vendendo azioni o valute nell’arco di poche ore o addirittura minuti.

Questo stile di trading di breve termine che consiste nel comprare e vendere un titolo nell’arco di una stessa giornata viene chiamato day trading.
Una grande fetta di questi trader inizia direttamente operando nel mercato delle valute detto Forex spinti dalla pubblicità ai limiti della correttezza di molti borker che promettono grandi guadagni in poco tempo grazie alle vertiginose leve finanziarie offerte.

Quello che però non sanno è che, le leve finanziare aumentano la volatilità del portafoglio e quindi il rischio.
Se usate impropriamente, un trader inesperto potrebbe erodere tutto il suo capitale in pochissime ore.

Oltretutto questo tipo di operatività richiede un timing di ingresso e di uscita molto preciso. Il più piccolo errore può costare molto caro. Molto spesso si compra e si vende nell’arco di pochi minuti traendo vantaggio da piccole oscillazioni dei prezzi. Come avrete sicuramente capito, questo stile di trading richiede molta disciplina, esperienza e controllo del rischio. Sono pochissime le persone in grado di riuscire a trarre profitto nel lungo termine con tale operatività. La stragrande maggioranza finisce tutto il capitale entro pochi giorni o settimane.

FACCIAMO CHIAREZZA SULLE BASI DEL TRADING PRIMA DI OPERARE IN BORSA

Ed allora perché un trader inesperto alle prime armi deve proprio iniziare da questo tipo di mercati e con questo stile di trading molto volatile e rischioso? E’ l’industria legata al mondo del trading che spinge in tale direzione, facendo credere che si può diventare ricchi in poco tempo ed investendo poche risorse. Quello che fanno invece, è attirare la massa, che dispone di bassi e medi capitali, con l’unico scopo di guadagnare con le commissioni oppure con i programmi di affiliazione.

 

COME INVESTIRE I SOLDI IN BORSA APPLICANDO IL TIMING CORRETTO?

Esistono tre tipologie di trading che devi assolutamente conoscere se vuoi fare investimenti in borsa:

1.Day Trading
2.Position Trading
3.Swing Trading

Oltre il day trading esistono il position trading e lo swing trading.

  • Il position trading è il trading di posizione:ossia un tipo di operatività di lungo termine. Si acquistano azioni i cui prezzi mostrano di essere all'interno di trend rialzisti di lungo termine (possibilmente all'inizio o nella parte centrale del trend) con lo scopo di mantenerle per molti mesi o anni oppure finché non si ha l’evidenza che il trend sia cambiato.
  • Lo swing trading invece è uno stile che si colloca a metà tra il day trading e il position trading.E' uno stile di trading di medio termine che mira a sfruttare dei rapidi ed ampi movimenti dei prezzi. Una posizione di questa natura può durare da 5 giorni fino ad 1 mese (raramente raggiunte i 2 mesi): l'obiettivo di questa operatività è quella di conseguire importanti profitti superiori al 10% per ciascuna operazione.
  • Un day trader invece deve prendere continuamente decisioni rapide a mercati aperti. In pochi secondi deve capire il trend, deve decidere quando comprare, immettere l’ordine, decidere quando tagliare le perdite oppure prendere profitto. Finito un trade non ha tempo di analizzarlo ma deve subito prepararsi per una nuova operazione. La calma e la tranquillità sono lussi che non si possono permettere. Capirete perciò che il trading di breve termine è uno stile adatto solo ai veri professionisti con anni di esperienza alle spalle e metodi collaudati nel tempo. I day traders devono essere anche emotivamente freddi e devono avere una disciplina solida, oltre ad essere rapidi nel ragionamento e nell’esecuzione.

DA DOVE DEVE INIZIARE UN TRADER PRINCIPIANTE?

Quello che tutti i traders alle prime armi dovrebbero fare è iniziare dal trading di lungo termine e man mano che imparando e migliorano il proprio stile ed approccio, avvicinarsi allo swing trading e poi al day trading. Più l’arco temporale si riduce e più il trading diventa frenetico, maggiore sarà il livello di difficoltà. Un position o uno swing trader ha tutta la libertà di operare a mercato chiuso decidendo con calma dove investire, cosa fare e come farlo. Può decidere livelli di acquisto, stop loss e take profit in tutta calma. Può scegliere il capitale da investire senza alcuna fretta. L’impatto emotivo e psicologico sarà minimo.

Ed allora perché iniziare dal trading di breve termine? Prendetevi tempo, iniziate con calma dallo swing o meglio ancora dal position trading. Analizzate i vostri trader ed imparate dai vostri errori. Affinate la vostra tecnica e man mano che avrete successo ed esperienza potrete cimentarvi progressivamente nel day trading.

Spero che questo breve articolo ti sia stato di aiuto nel fare chiarezza sulle varie tipologie di trading che esistono, e relative, differenze, in modo che tu sappia sin da subito come agire nel mondo degli investimenti (sia nel mercato valutario sia azionario).

Se ti è piaciuto mi farebbe immenso piacere che lasciassi qui sotto un tuo commento, oppure condividere con i tuoi amici e colleghi questo articolo con i pulsanti che trovi qui sotto.

Inoltre ti invito ad unirti nel mio canale Telegram gratuito (il più grande d’Italia) dove sarai avvisato in anteprima rispetto tutti gli altri quando pubblico un video su Youtube o articoli qui nel sito.

—> https://t.me/analisitecnica

Grazie per l’attenzione ti auguro un buon trading

Alessandro Moretti

 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published.