Vuoi diventare un trader professionista? Scopri la Masterclass Professione Trading
menù

Interactive Brokers: Pro e Contro

10 Novembre 2020

Scopriamo insieme i pro e i contro di Interactive Brokers.

La scelta del broker è il passaggio più complicato e sofferto per qualsiasi trader, almeno così è per le prime volte.

Scoprirete presto infatti che non è inusuale avere più broker in base all’operatività adottata.

Quando ci si addentra nello studio del trading si capisce che non sono tutti uguali e soprattutto che il giusto broker può fare la differenza fra l’essere profittevoli o non profittevoli.

Spesso ci poniamo questo quesito, quale broker adottare cioè, ancor prima di imparare a leggere un grafico, ancor prima di riuscire a capire che strumento tradare o con che strategia.

Ingenuamente la scelta del broker è la prima domanda alla quale vogliamo dare risposta ma all’inizio non è assolutamente la più importante.

Quindi se siete agli inizi della vostra carriera da trader e volete che sia lunga e profittevole passate direttamente ad altri articoli che trovate sempre su questo sito altrimenti se avete già una strategia, sapete cos’è il trading e avete studiato… possiamo andare avanti e affrontare l’argomento broker.

Chiaramente dovreste già sapere che non c’è un broker su tutti, migliore su tutto, un broker che vada bene per qualsiasi trader, qualsiasi operatività e strategia.

Esistono solo broker che fanno al caso nostro, adatti alla nostra operatività, con caratteristiche, commissioni e strumenti adatti al nostro modo di operare.

Lasciamo da parte chiaramente quelli abbondantemente fuori mercato con commissioni eccessive o ancor peggio quelli privi delle più basilari regolamentazioni e abilitazioni.

Oggi vi parlerò del broker che ho scelto personalmente e che ho selezionato per un operatività prevalentemente di tipo multi day, ma non solo, e che è adatto alla mia strategia.

La scelta è stata fatta in seguito ad un attento esame di tutti i migliori broker presenti sul mercato e che di seguito vi metterò a confronto.

Il broker più adatto alla nostra operatività: Interactive Brokers

Ci terrei che non vi sfugga il fatto che noi abbiamo scelto Interactive Brokers e non il contrario, c’è una bella differenza.

Interactive Brokers si è rivelato tra i migliori broker, quello più adatto alle nostre esigenze nonché il più conveniente, versatile ed affidabile.

Di conseguenza lo abbiamo scelto e lo consigliamo anche per i nostri clienti che chiaramente usano il nostro stesso approccio e la nostra stessa strategia.

Diversi sono i punti di forza:

  • Qualità e affidabilità
  • Bassi costi e alti servizi
  • Ampio accesso al mercato

Vediamoli nel dettaglio…

Scegliere il broker: qualità e affidabilità di Interactive Brokers

Trovare broker a buon mercato, che ti “regalano” dei bonus di benvenuto (c’è ancora chi ci crede), o che teoricamente non ti fanno pagare nessuna commissione, non ti danno vincoli in quanto a capitale minimo ecc.. sarebbe anche facile, ma…

è quello che cerchiamo? sono affidabili? hanno i requisiti adatti? sono regolamentati ??? …

La qualità è il primo aspetto fondamentale che va valutato.

Di pari passo ci va l’affidabilità!

Interactive Brokers è uno dei migliori broker in entrambi i campi, vi basti pensare che in quanto ad affidabilità e qualità è usato principalmente dagli istituzionali.

Ha dimensioni gigantesche, è per esempio 5 volte la capitalizzazione di Fineco, quotato in borsa sul NASDAQ (IBKR) quindi sottoposto ad attente verifiche e valutazioni di mercato ma non solo.

Ha uno storico di oltre 20 anni e più e più volte è stato premiato da Barron’s in quanto tra i migliori broker sul mercato.

Inoltre andando nello specifico in quanto ad affidabilità, è regolamentato tra gli altri, dalla SEC americana e dalla FCA inglese.

Scegliere il broker: bassi costi e alti servizi di Interactive Brokers

Operare nel mondo della finanza e non porre attenzione ai costi sarebbe un controsenso.

Porre attenzione ai costi e trascurare la qualità dei servizi sarebbe invece un errore imperdonabile e per noi trader pericolosissimo.

Interactive lo possiamo catalogare tra i broker low cost ma ha servizi talmente professionali da essere scelto addirittura dai professionisti per eccellenza, gli istituzionali.

Sul mercato americano viaggia su tutto un altro pianeta con commissioni ad eseguito intorno ai 35 centesimi contro i 9 euro che chiedono i classici broker italiani!

Diventa un esperto di grafici di trading con 32 video pillole per imparare ad utilizzare le funzionalità principali della ProRealTime.

Scegliere il broker: ampio accesso al mercato di Interactive Brokers

Il terzo punto in questa breve analisi su Interactive Brokers è l’accesso al mercato.

Avere il miglior broker, economico e dalla piattaforma eccelsa e super user friendly ma che poi non ti da accesso al mercato o comunque ti da un accesso al mercato limitato, non ha alcun senso e nessun utilizzo.

Interactive in quanto ad accesso al mercato è tra quelli più vasti, con migliaia di titoli, futures, commodity ecc…

Ma c’è di più

Già così Interactive è tra i migliori broker al mondo ma siamo andati oltre e grazie al fatto che possiamo contare su un gruppo numerosissimo di trader che tramite noi si appoggiano a Interactive, siamo riusciti ad avere ulteriori vantaggi.

  • Commissioni degressive di gruppo

Più grande è il gruppo più sarà conveniente operare.

Infatti passando attraverso il nostro gruppo non sarete considerati come dei singoli trader ma avrete il grosso vantaggio di far parte del monte commissionale del gruppo, di conseguenza, più grande è il monte commissionale, minori saranno le commissioni da pagare.

Inoltre non avrai nessun tipo di vincolo con noi, potrai tranquillamente far parte del gruppo senza usufruire dei nostri servizi.

Più di così non so proprio cosa avremmo potuto fare, avrete tutorial per apertura conto, rendicontazione ecc…

Due parole su questo aspetto, la rendicontazione

Interactive Brokers, dichiarazione dei redditi

Quello che per i più può sembrare uno svantaggio, ai più avvezzi non lo è affatto anzi tutt’altro.

Avere un broker che vi fa da sostituto di imposta è sicuramente una bella comodità ma poter gestire tutto in completa autonomia, poter decidere a chi affidarsi e soprattutto avere la compensazione delle minus per quegli anni andati male, è un grosso vantaggio.

Spesso la strada migliore non è la più semplice o la più vantaggiosa e questo è proprio uno di quei casi.

Avrete un pensiero in più ok, un lavoro in più da fare, ma le vostre tasche ne beneficeranno.

  • Capitale minimo apertura conto

Un altro vantaggio che siamo riusciti ad avere grazie alle dimensioni del nostro gruppo è il capitale minimo necessario per l’apertura del conto.

Tramite il nostro gruppo infatti potrete aprire un conto Interactive con soli 5000 dollari invece dei 10000 richiesti di solito.

Il nostro consiglio è comunque di cercare di avere un capitale di partenza di almeno 10000 dollari perché sia ben bilanciato, vi permetta un adeguata diversificazione ecc.. ma se proprio non avete alternative potrete aprire un conto Interactive con 5000 dollari.

Confrontiamo Interactive Brokers con la concorrenza

Ora andiamo a vedere concretamente quali sono le differenze principali tra Interactive e 2 altri broker che abbiamo selezionato tra i migliori presenti sul mercato, Fineco e Directa:

Interactive Broker Italia

Come già detto Interactive consente un accesso al mercato vastissimo e anche per quanto riguarda le operazioni short la disponibilità è massima.

Commissioni per il mercato Europeo nettamente più basse dei competitor.

Come qualità sono tutti e tre ottimi e in fine Interactive necessita della dichiarazione dei redditi mentre gli altri due fanno da sostituto d’imposta.

Approfondiamo il discorso commissioni.

Con Interactive sul mercato Europeo, un’operazione da €1000, ci costa €1,25, con Fineco €10 e con Directa €4.

Sul mercato americano $1000 di operazione, su un azione da 20 dollari, comportano una commissione di 35 centesimi, contro i 9/10 dollari di Fineco e di Directa

Anche un’operazione da 10 mila euro ci costa solo $1,75 con Interactive mentre ce ne vogliono 9/10 con Fineco e Diretta

Interactive Broker Italia

I vantaggi del gruppo

Siamo andati oltre e abbiamo ottenuto ulteriori vantaggi grazie alle potenzialità del gruppo

  • capitale minimo 5 mila euro anziché 10 mila;
  • commissioni degressive e quindi la possibilità di accedere a commissioni ancora più vantaggiose grazie al fatto che il gruppo aumenta;
  • diverse ore di tutorial per l’apertura del conto, la dichiarazione dei redditi, ecc…
  • e un ulteriore bonus da 50 euro inteso come buono sconto da utilizzare sul nostro sito;

quest’ultimo punto, ci tengo a precisare, è una sorta di markup che Interactive ci riconosce per i primi tre anni sulle commissioni del cliente per cui, dato che non è stato possibile rinunciare a questo markup, ve lo restituiamo.

Infatti se prendiamo nella peggiore delle ipotesi, un operazione da 5000 euro, il primo anno di attività, attraverso il gruppo vi costerà €5,20, senza di noi €4, però se già scendiamo in seconda fascia, quindi se generiamo delle commissioni tali da scendere in seconda fascia, l’operazione con noi vi costerà 3,9 euro, senza di noi 4 euro.

Ma attenzione stiamo valutando la peggiore delle ipotesi!

Interactive Broker Italia

Questo già dalla seconda fascia, chiaramente più cresciamo, più saranno i vantaggi commissionali.

Spero di avervi chiarito le idee e fatto vedere oggettivamente tutti i vantaggi che offre Interactive Brokers ma se vuoi approfondire ulteriormente clicca qui.

Cerchiamo di creare delle opportunità, diffondendo l’educazione finanziaria, ma non solo, cerchiamo anche di farlo con i migliori strumenti presenti sul mercato!

Spero che questo articolo ti sia stato utile

Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti

Diventa un esperto di grafici di trading con 32 video pillole per imparare ad utilizzare le funzionalità principali della ProRealTime.

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento