menù

E’ possibile fare trading con un piccolo capitale?

3 Giugno 2019

Spesso ricevo domande di queste genere: “Posso fare trading con un piccolo capitale?”

Oppure…

“Ale io ho solo pochi soldi, posso iniziare a fare trading? Mi conviene iniziare a fare trading se ho solo mille euro?”.

Queste sono alcune delle domande che le persone mi fanno più spesso.

Oggi vi risponderò a tutte queste domande e vi dirò quello che potete realmente fare di super nel mondo del trading se partite con pochi capitali.

Trasformati in un vero trader con il percorso da 0 a finalmente Trader, senza commettere quei terribili (e costosi!) errori che io stesso ho commesso 10 anni fa!.

Partiamo da un presupposto che deve essere considerato sacro: per fare trading o per investire ci vogliono i soldi.

I soldi sono la materia prima del trading e degli investimenti.

Voler far trading con fare trading con un piccolo capitale è come voler aprire una gelateria senza avere i gelati.

Immaginatevi una gelateria super figa nella via più trafficata di Roma il 10 di luglio a mezzogiorno quando fuori fanno 40 grandi. Tutto fantastico, ma se non ha gelati da vendere, chiude. Easy.

Non ci sono alternative, non ci sono ma potrebbe… nessun potrebbe. Chiude!

Lo stesso vale per il trading e gli investimenti.

Ma il broker mi ha detto che posso fare trading con 100€ e me ne regala anche altri 500€.

Che ti deve dire il broker che vive delle perdite e delle commissioni del cliente?

Che non puoi fare trading? Ma assolutamente no.

Per il broker quello che hai va bene, l’importante è che versi ed inizi a perdere e generare commissioni finchè non ti azzeri il conto. Perso un cliente tanto ne troverà un altro.

Tu dirai: ma alla fine i clienti finiscono.

Mi dispiace ma devo di nuovo contraddirti. Pensa al gioco d’azzardo, slot machine, gratta e vinci, scommesse. Tutti perdono, ma alla fine molti di loro ritornano.

Il broker è esattamente come un casinò, solo che invece della roulette ha dei numeri che si colorano di verde e rosso sui quali tu devi scommettere quei pochi soldi che hai finchè non li finisci.

Il fatto che tu mi creda o no, non cambia la realtà. Se non mi credi adesso, mi crederai quando ci sbatterai la faccia e poi tornerai qui da me. Va bene lo stesso. Tutti noi non capiamo realmente che il fuoco scotta soltanto quando lo tocchiamo e ci facciamo male. Anche se i nostri genitori ci hanno avvisato 1000 volte.

Se invece mi credi, sei già sulla buona strada.

Fino ad ora abbiamo capito che se non hai i capitali sufficienti non puoi pensare di fare trading.

Per quale motivo dico che non è possibile fare trading con un piccolo capitale?

Semplicemente perché, meno capitali hai, maggiori rendimenti devi fare per avere dei profitti sufficienti per poter ripagare le commissioni e farci uscire qualcosa al netto della tassazione.

Più sono alti i rendimenti che ricerchi, maggiori sono i rischi che devi prenderti.

Maggiori sono i rischi che ti prendi, più alte sono le probabilità di azzerare il conto.

Se credi di ottenere alti rendimenti a fronte di rischi bassi, sei completamente fuori strada e anzichè iniziare a fare trading, dovresti iniziare a studiare.

Non il manuale del trader perfetto scritto da Pino il macellaio di Pizzo Calabro per farti aprire il conto con il suo link, ma libri seri scritti da professionisti.

Adesso però non è che ti devi scoraggiare, perché se è vero che ho smontato il tuo sogno di comprare una Lamborghini nuova tra 3 mesi partendo con un conto di 500€, ora ti dirò un percorso sano e costruttivo che può aprirti le porte del mondo della finanza.

Un percorso che ti permette di ambire ad ottenere anche grandi guadagni partendo da zero.

No, non è la solita truffa.

Chi mi segue lo sa che sono il primo a combattere le truffe online. Statemi a sentire.

Supponiamo che avete 5.000€ di partenza.

La strada più breve ed apparentemente semplice da seguire è quella di iniziare a farci trading fin da subito puntando a super rendimenti.

Se siete tanto fortunati riuscirete ad andare avanti qualche mese, finchè prima o poi non vi azzerate il conto.

Se vedete che Peppino il pasticcere ce la sta facendo a guadagnare investendo solo 1.000€, sappiate che è soltanto vittima del caso.

La strada più redditizia e salutare è invece quella più lunga e tortuosa.

Come sempre.

Andiamo per step.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Professione Trading dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Step 1: Creati una strategia operativa e testala in demo.

Puoi creartela da solo oppure impararla da altri trader o investitori.

Nel primo caso ci potrebbero volere mesi o anni, mentre nel secondo caso puoi fare decisamente prima.

Il tuo obiettivo è quello di apprendere una strategia e testarla in demo, e non partire subito a fare trading con un piccolo capitale.

Se non trovi una strategia che funziona in demo e che ha funzionato in passato, come puoi pretendere che possa funzionare in futuro?

Se ne trovi una che ha funzionato in passato, potrebbe, ma non è sicuro, funzionare anche in futuro.

Il condizionale è d’obbligo ma comunque ci sono molte più possibilità.

In questo step il capitale non serve se non per studiare.

Quindi approfittatene per accumulare risparmi.

Trovatevi un lavoro, spendete meno e risparmiate il più possibile.

I soldi vi serviranno per il prossimo step.

Step 2: Iniziate a seguire la strategia che avete testato con un conto reale.

Il vostro obiettivo non sarà quello di guadagnare il più possibile, ma quello di limitare il rischio e controllare le perdite.

Anche se i rendimenti saranno bassi e voi guadagnerete pochissimo. In questo step non è importante quanto guadagnate.

In questo step è importante costruirsi uno storico reale.

Costruitevi uno storico reale di qualche anno.

Si avete capito bene, qualche anno.

Non bastano poche settimane o pochi mesi.

Anche un orologio rotto segna l’ora esatta 2 volte al giorno.

Dovete fare centinaia di operazioni e testare la vostra strategia su tutte le fasi del mercato: rialzista, ribassista e laterale.

Se sopravvivete alla prova del tempo allora sarete pronti per lo step numero 3.

Step 3: Avete un conto reale gestito magari per 3 o più anni in cui siete riusciti a guadagnare rischiando poco.

I profitti ottenuti li avete reinvestiti tutti per accrescere il vostro capitale.

Ora però che ci fate con questo storico?

Lo usate per investire i soldi degli altri e ricevere delle commissioni sulla massa che gestite.

Le società finanziarie sono sempre in cerca di nuove strategie e bravi gestori.

Loro hanno già i clienti per cui non dovete preoccuparvi di trovarli voi.

Attenzione, perchè vi ho detto di controllare il rischio?

Vi ho detto di controllare il rischio perchè tutte queste società finanziarie non voglio dare ai clienti super rendimenti, perchè tanto sanno che super rendimenti corrispondono a delle grandi perdite.

Ed inoltre queste società non hanno clienti con 500€ sul conto, ma hanno solo clienti con decine o centinaia di migliaia di euro.

Anche milioni di euro.

L’obiettivo di chi ha già tanti soldi, non è quello di farne tanti, ma di avere dei buoni rendimenti a fronte di rischi controllati.

Ecco quindi che si vi presentate con una strategia limita i rischi e produce dei buoni guadagni, queste società saranno ben liete di parlare con voi ed eventualmente avviare una collaborazione.

Supponiamo che vi prendete l’1% di commissioni di gestione (che per un hedge fund azionario sono più che oneste).

Se avete come massa gestita 10.000.000 di euro, l’1% corrisponde a 10.000€.

Se la massa gestita è di 50.000.000 di euro, l’1% corrisponde a 50.000€ l’anno. E così via.

Potreste anche prendere delle commissioni di performance in base ai risultati che ottenete.

Ora potreste pensare, ma che ne sappiamo noi come si gestisce un fondo?

In realtà se vi appoggiate ad una struttura esterna, vi mettono loro a disposizione tutto quanto.

Ci sono centinaia di queste società all’estero e trovate diverse realtà anche in Italia.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Professione Trading dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Attenzione: Non fate le vostre strategie sui cfd perchè non sarete credibili e soprattutto non potrete scalare la vostra metodologia.

Avete mai visto un fondo grande e serio che opera con i cfd?

No… e se non c’è un motivo ci sarà.

Sappiate che gli investitori preferiscono le azioni e le obbligazioni che sono strumenti puri e non derivati, per cui se sviluppate le vostre strategie su questi strumenti è ancora meglio.

Ecco fatto quindi che fare trading con un piccolo capitale di partenza, se siete bravi potete arrivare a guadagnare migliaia di euro ogni anno senza rischiare di rompervi l’osso del collo.

Certo non è la strada più rapida, ma sicuramente è quella più salutare e scalabile.

Come diceva Warren Buffett: certe cose richiedono tempo, non puoi pensare di fare un figlio in un mese mettendo in cinta 9 donne allo stesso momento.

Alla luce di quello che vi ho appena detto, cosa preferite fare: provare ad avere tutto e subito iniziando a fare trading con un piccolo capitale sapendo che siete destinati a fallire, oppure armarvi di pazienza e voglia di fare e costruire il vostro futuro nel mondo della finanza?

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento