Numero Verde 800 14 04 04 Lun-Ven 9-19

Cosa fa un broker? Scoprilo Con Noi

Home»Articoli»Cosa fa un broker? Scoprilo Con Noi
Cosa-fa-un-broker

Forse stai approcciando il trading per la prima volta e forse, dunque , ti starai chiedendo cosa fa un broker.

In un articolo precedente abbiamo visto quali sono i migliori broker sul mercato azionario americano

Ci siamo accorti però che molti della nostra community sono alle prime armi e non sanno ancora che cosa fa un broker, ne che differenze ci sono tra una banca e una società finanziaria.

In questo articolo andremo a vedere realmente che cos’è un broker e vi darò tre consigli per evitare possibili truffe.

Cosa fa un broker: una storia reale

Per spiegarvi che cos’è un broker partirò da una storia di un ragazzo della nostra community.

Userò un nome inventato, diciamo che per la storia lo chiameremo come al solito Marco.

Marco è stato contattato telefonicamente da quello che potremmo definire uno “pseudo broker”.

Gli hanno chiesto se voleva imparare a fare trading e, gli hanno spiegato che sarebbe bastata una piccola somma da versare su un loro conto. 

Marco dunque decide di fidarsi versa 200 euro sul conto di questo broker.

Truffa: l’aggancio

L’addetta del call center gli spiega che avrebbero pensato loro a tutte le operazioni e che lui avrebbe dovuto soltanto monitorare il conto e godersi i profitti.

Ok fin qui tutto tutto tranquillo, tutto bene, ovviamente tra virgolette perché non dovete mai affidarvi a un broker che vi chiama per  telefono.

Siete voi che dovete scegliere il broker e non viceversa.

Tornando alla nostra storia “vera” , Marco ha versato i soldi sul conto.

Vede la piattaforma ed è dunque tranquillo.

Comincia a vedere le prime operazioni fatte dal fantomatico broker  e può constatare  che sono in profitto.

Tutto soddisfatto, di li a breve, riceve la chiamata nuovamente la chiamata dell’addetta al call center, la quale, sfrutta il gancio dei guadagni delle prime operazioni per fargli versare un’altra somma.

Abboccare all’esca

Marco allora versa altri 200 euro così che i profitti crescano ancora di più e inizialmente è proprio così.

E questa l’esca che usano i broker truffa, ti fanno vedere che guadagni, che è tutto sicuro all’inizio per farti versare sempre più soldi.

Marco ovviamente preso dai profitti versa altri soldi, questo va avanti per un mesetto circa quando, trovandosi un bel gruzzoletto decide di prelevare i soldi.

Accedi ora al gruppo Facebook. Impara ad investire nel mercato azionario anche se parti da zero.

I primi problemi

E proprio qui che Marco comincia ad avere fantomatici problemi, richieste  bizzarre  di documenti insomma, questi soldi non sembrano voler tornare.

Un vero broker solitamente si comporta così.

Cosa fa un broker? Un broker è una società finanziaria, che fa da intermediario per immetterti a mercato. 

Questo perché ovviamente un trader privato non può andare borsa e decidere di comprare acquistare vendere un qualsiasi asset, ma deve passare per un intermediario che appunto è un broker

Qual’ é il compito del Broker? 

Il compito del broker è quello di riceve gli ordini da parte del trader.

Noi trader impartiamo determinati ordine al broker ad esempio: voglio acquistare 100 azioni di un determinato titolo un determinato prezzo.

Io, impartisco l’ordine al broker,  e lui lo manda sul mercato per me.

Questo é come lavora un broker e come deve funzionare un broker reale ed onesto.

Le regole della Consob

Un broker inoltre, per esercitare legalmente,  deve sottostare a delle regolamentazioni .

In Europa le principali sono date dalla FCA in Inghilterra e dalla CONSOB in Italia.

Andiamo dunque a vedere le tre regole per evitare una truffa.

Scarica la guida definitiva sui migliori broker del 2021 per investire in azioni.

Regola n° 1

La prima regola è quella che sul sito deve essere presente la regolamentazione da parte dell’ente.

Se un broker è inglese per esempio, deve avere in fondo alla pagina del sito web la regolamentazione da parte della FCA.

Se è un broker italiano andando nel sito web in basso ci deve essere sempre anche qui la regolamentazione con il numero da parte della CONSOB.

 

Regola n° 2

La regola numero due è quella di controllare sempre il broker su internet.

Questa è  la cosa più semplice del mondo ma in pochissimi la fanno.

Ti basterà andare su google e cercare il nome del broker con accanto la parola truffa o la parola scan.

Se quel broker è rimasto coinvolto in situazioni poco chiare con altri investitori sarà sicuramente segnalato.

Questa quindi questa è una regola estremamente semplice e basilare.

Regola n° 3

Verifica sempre sempre sul sito della CONSOB se il broker in oggetto si trova in black list.

Nel sito della CONSOB  è presente una sezione chiamata black list in cui

vengono segnalati broker che hanno creato danni a investitori per mezzo di truffe.

Verificate dunque se è presente il broker con cui volete aprire il conto e nel caso stateci lontani.

Per concludere la storia, Marco ovviamente non è riuscito a recuperare la somma di denaro.

Gli sarebbero sarebbero bastate queste tre regole perché quando mi ha dato il nome del broker sono andato a verificare la pagina web.

Era fatta molto male non erano presenti regolamentazioni da parte degli enti preposti, dunque nessuna licenza da parte della CONSOB o della FCA e non c’era traccia di buone recensioni.

Il fattore più allarmante però era che il broker era presente nella black list della CONSOB, per cui già segnalato come broker truffa.

Probabilmente la storia di marco non è l’unica, e anche molti di voi magari si sono 

imbattuti in questi broker truffa.

Se ti è capitata una situazione di questo tipo segui le tre regole che ti ho dato e mi raccomando, fallo prima di versare i tuoi soldi.

Matteo Cacciarelli

 

210207 Cards Corsi Portafoglio Smart

Scopri il portafoglio azionario che ti richiede solo 10 minuti di lavoro a settimana.

Scopri il portafoglio smart

0Commenti

    Lascia un commento