menù

Come risparmiare soldi: Ecco 3 metodi di risparmio

18 Settembre 2019

In questo articolo vi parlerò di come risparmiare soldi usando 3 modi facili per iniziare a capire come risparmiare.

3 metodi per capire come risparmiare soldi molto semplici e basilari che se seguiti correttamente potrebbero finalmente introdurvi al mondo del risparmio.

Rimanete fino alla fine dell’articolo perché vi darò un suggerimento finale per far rendere al massimo i tre consigli che sto per darvi.

Mi rendo conto sempre più spesso, parlando soprattutto con i nostri utenti più giovani o che magari hanno iniziato a lavorare da poco, che quando parlo di risparmio letteralmente sbiancano.

Risparmiare soldi, riuscire a mettersi da parte qualcosa, è una cosa per nulla semplice e scontata.

Oggi voglio parlarvi di tre modi facili facili per capire come risparmiare soldi.

No tranquilli, niente cose complicate o soluzioni difficili.

Sono consigli davvero semplici e immediati che potrebbero darvi davvero un grande aiuto.

Ok ok chiariamolo subito: le cose che sto per dire a molti di voi sembreranno ovvie e scontate.

Per carità non mi invento nulla!

Però molto spesso capite che le cose più ovvie sono anche quelle anche più difficili da seguire e magari proprio perché ce le abbiamo davanti agli occhi facciamo fatica a capirle.

Se seguiti correttamente però questi 3 consigli vi potrebbero aiutare davvero tanto e finalmente farvi iniziare a risparmiare.

Ma partiamo subito con il primo metodo.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

1. Come risparmiare soldi ogni mese?

Avete un’idea più o meno vaga di quale sia la vostra spesa mensile?

Sapete a quanto ammontano le vostre spese fisse e quelle variabili

Ecco se avete un’idea vaga siete già a buon punto ma dovete iniziare ad averla ben più chiara e precisa.

Se non ne avete propria idea invece fate così: segnatevi su un foglio tutte le vostre spese fisse e le vostre spese variabili.

Le spese fisse sono quelle legate ad esempio alla casa (quindi affitto e bollette), il cibo, le tasse che pagate ogni anno, il vostro abbonamento telefonico o quello a Netflix o a Spotify.

Le spese variabili invece sono quelle legate alle uscite serali, all’abbigliamento, al benessere, ai divertimenti e a tutte quelle cose che non siete in grado di prevedere in maniera fissa e predeterminata.

Già rendersi conto di quanti soldi si spendono ogni mese è un enorme passo in avanti, fidatevi.

Ora che avete fatto questo lavoro cercate di capire dove potete andare a tagliare qualcosa.

Vi faccio qualche esempio: potete valutare ad esempio se sul mercato ci sono offerte migliori per quanto riguarda i consumi di gas e corrente, piuttosto che la bolletta del telefono.

Vi farà ridere ma diversi anni fa ebbi la pessima idea di prendere un nuovo iPhone con un’offerta in abbonamento di una compagnia telefonica.

Sono arrivato a pagare qualcosa come 60€ al mese in bolletta mentre fuori continuavano a proliferare offerte tutto incluso a 10€ o 15€.

Appena mi è stato possibile sono passato così dal pagare 60€ al mese a 10€ al mese. Una differenza enorme.

Questo lavoro dovete cercare di farlo per ogni voce di spesa che avete nel vostro “bilancio personale”.

Sapevate ad esempio che Spotify prevede anche un’offerta family che vi permette di dividere le spese del vostro abbonamento con altri componenti della famiglia, che ne so, fratelli, cugini?

Rendervi conto di quanto state spendendo vi aiuterà a contenere il vostro portafoglio anche sulle spese variabili.

Ovvio, dov’è possibile. Non vi sto dicendo che dovete morire di fame perché dovete dimezzare la vostra spesa relativa al cibo.

Quello che potete fare però ve lo dico nel mio secondo consiglio dei miei 3 modi facili per risparmiare.

2. Spendere meglio: un metodo per risparmiare

Quando dovete comprare qualcosa, che sia un prodotto, un servizio, un abbonamento o qualsiasi altra cosa cercate di fermarvi un attimo a ragionare su quali sono le possibili alternative.

Soprattutto se quella spesa vi resterà vincolata per un po’ di tempo, come nel caso degli abbonamenti, cercate di valutare bene se sul mercato ci sono altre offerte a prezzi più bassi.

Quando andate al supermercato a fare la spesa per esempio date sempre un’occhiata all’angolo delle offerte, quello che vi serve magari potreste trovarlo lì ad un prezzo decisamente inferiore.

E una volta che avete fatto questo lavoro certosino di tagli e siete riusciti finalmente a spendere meno siete pronti per il terzo dei miei 3 modi facili per risparmiare.

3. Crearsi un piano di risparmio

Prendete nota ogni anno di quanto siete riusciti a risparmiare e ogni anno cercate di pianificare il vostro risparmio annuo magari ponendovi degli obiettivi di risparmio.

Sono tanti gli strumenti che vi potrebbero aiutare in questo senso.

Tra gli altri su questo canale abbiamo parlato di Oval Money, un app davvero molto interessante.

Ma è il momento di darvi il mio suggerimento per ottenere il massimo da tutto questo discorso che vi ho appena fatto.

Avete faticato tanto per iniziare a risparmiare.

Avete fatto tanto per cercare di essere più attenti nelle vostre spese e più oculati quando mettete mano al portafoglio.

Un lavoraccio per mettervi un po’ di soldi da parte.

Ecco non lasciate lì a marcire, abbandonati a sé stessi.

Non dimenticate mai che i vostri soldi vanno difesi sempre dal rischio di inflazione

Quei soldi potreste infatti vederli perdere di valore nel corso degli anni e per evitare questo dovete correre ai ripari il prima possibile.

Come?

Le possibilità di investimento e i prodotti legati al risparmio sono davvero molti e non c’è una risposta che va bene per tutti.

In questo blog stiamo cercando di coprire un po’ tutti i fronti cercando di darvi un’idea generale su tutte le tipologie di prodotti ma se volete avere qualche consiglio più personale per il vostro caso specifico scrivetecelo.

E voi avete qualche altro modo semplice e facile da seguire per iniziare a risparmiare?

Alessandro Moretti

 

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento