menù

BMW: Analisi di mercato

5 Marzo 2020

La BMW  traducibile in italiano come “fabbrica bavarese di motori” è un’azienda tedesca produttrice di autoveicoli e motoveicoli, fondata nel 1917 e con sede a Monaco di Baviera.

Inizialmente improntata nella produzioni di motori per aeromobili, ha esteso progressivamente la sua attività fino a diventare una delle case automobilistiche più importanti e prestigiose del mondo soprattutto per la qualità costruttiva e la modernità tecnologica e ingegneristica dei suoi prodotti.

La produzione BMW si caratterizza da sempre per la propensione alla meccanica di altissima qualità e per le elevate prestazioni. Famosi alcuni suoi motori aeronautici come il BMW 801

Fino ad ora BMW non ha mai utilizzato un motore a sei cilindri con configurazione a V. Questa prerogativa la rende uno dei pochi costruttori al mondo che equipaggia correntemente le sue automobili con motori a sei cilindri in linea e trazione posteriore.

È quotata sia alla borsa di Milano che a quella di Francoforte.

bmw brand value

Tra le 10 aziende più rinomate al mondo

Con un marchio dal valore di 25,62 miliardi di dollari nel 2018, BMW si è classificata come la nona azienda più rinomata al mondo.

Tra i tre più grandi gruppi di produzione automobilistica con sede in Germania, il Gruppo Volkswagen ha prodotto il maggior fatturato dalle attività mondiali nel 2018 con quasi 236 miliardi di euro generati.

I marchi “Big Three” in Germania sono spesso visti come Audi, Mercedes-Benz e BMW.

Con quasi 100 miliardi di dollari BMW si è piazzata al terzo posto in un paese dove l’industria automobilistica è uno dei più grandi segmenti dell’economia tedesca, con entrate che equivalgono al 15% del PIL nazionale.

revenue volkswagen

Non solo Europa…non solo motori tradizionali.

L’azienda tedesca è attualmente il terzo marchio automobilistico europeo più venduto negli Stati Uniti, vendendo oltre 27.000 veicoli nel solo maggio 2019

La BMW ha annunciato ambiziosi piani per raddoppiare le vendite di veicoli elettrici entro due anni.

In caso di successo, ciò dovrebbe aumentare la quota di mercato delle autovetture elettriche della società in Europa, che attualmente si attesta all’1%, qui per saperne di più sulle e-car.

L’elettrificazione completa attende il marchio MINI della società e la società potrebbe anche avere idee ambiziose per auto e moto sportive completamente elettriche e ad alte prestazioni.

La dimensione globale della flotta elettrica dovrebbe aumentare di dieci volte a 127 milioni di veicoli nel 2030.

Nel 2018 il settore elettrico di BMW ha venduto 37545 auto nel mondo.

veicoli

La sfida di BMW a Tesla

La nuova BMW i4 è un’auto sportiva completamente elettrica che debutterà nel 2021 a Monaco di Baviera.

Con 600 km di autonomia, 530 cavalli di potenza ed un’accelerazione da 0/100 km/h in 4 secondi è pronta a sfidare l’apprezzatissima Tesla model 3, per ora l’auto elettrica più venduta al mondo.

E per fare un confronto ti consiglio: Tesla, l’analisi di mercato.

best selling

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo: il gruppo di trading e investimenti più grande d’Italia con 7 analisti e trader pronti ad aiutarti.

Analisi tecnica di BMW

Se l’azienda è indiscussamente leader nel suo settore a livello di titolo azionario la performance non rispecchia questa posizione di mercato.

Con un valore negativo sia nel lungo che nel breve periodo BMW non si è dimostrata all’altezza del settore e neppure del mercato azionario portando perdite agli investitori fino al 50% negli ultimi 5 anni.

shareholders bmw

La forza relativa ampiamente decrescente dal 2015 rispetto al DAX rispecchia difatti perfettamente l’andamento del titolo.

forza relativa BMW

Il trend di breve è ribassista con un -25% negli ultimi 3 mesi…..un duro colpo per gli azionisti.

analisi di breve termine del gruppo

Anche sul lungo periodo ci troviamo al ribasso.

Ad esclusione di un mini trend a rialzo che ha interessato il titolo tra settembre e novembre 2019, permettendogli di recuperare qualche punto.

Siamo in ogni modo ben distanti dai massimi storici di Marzo 2015 area 123€ e per ora non vi è alcun segnale di ripresa.

analisi di lungo termine titolo BMW

Visto dunque la posizione leader di mercato dell’azienda e gli ambiziosi progetti futuri, pensi sia interessante acquistare ora magari a sconto o credi sia meglio attenersi ai fatti e aspettare un quadro tecnico migliore per non rischiare di perdere magari un ulteriore 25% in pochi mesi?

Fammi sapere cosa ne pensi motivandolo nei commenti.

Scopri il video corso a Caccia Di Trend per imparare una strategia efficace che in modo semplice e veloce, ti permetterà di individuare e cavalcare le azioni in trend, e ottenere performance strabilianti

Davide Cassaghi

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento