Numero Verde 800 14 04 04 Lun-Ven 9-19

Truffe finanziarie: 5 consigli per riconoscerle

Home»Articoli»Truffe finanziarie: 5 consigli per riconoscerle
truffe finanziarie

Ecco 5 consigli per riconoscere le truffe finanziarie.

Sono oltre 600 i siti oscurati dalla Consob: cadere vittime di truffe non è poi così lontano dal vero come invece si vorrebbe pensare.

Sapere come riconoscere una truffa finanziaria, e quindi come starci alla larga, ti consente di investire serenamente, fare trading online ed anche seguire il percorso di formazione migliore.

La sede sociale dell’impresa: dove si trova?

Non aprire le porte agli sconosciuti!

Ce lo insegnano fin da bambini. Ed è il primo tra i consigli per evitare le truffe. Forse, crescendo ce lo dimentichiamo. Eppure lo stesso vale per il nostro conto per il trading.

Non aprirlo presso intermediari sconosciuti.

Diffida se l’impresa risiede in paradisi fiscali, Paesi esotici o, in generale, se non è ben chiara la sede di residenza.

Se cominci ad indagare su un broker presso cui vorresti aprire il tuo conto trading e trovi uno schema di scatole cinesi, per cui risulta poco chiaro chi e come offre quel servizio, lascia perdere!

Informati bene, consulta il sito della Consob e verifica se l’intermediario è stato autorizzato da un soggetto istituzionale.

Raddoppiare i tuoi soldi in 10 giorni e a rischio zero?

Vuoi raddoppiare il tuo capitale in poco più di una settimana, senza rischiare nulla? Certo che sì, tutti lo vorrebbero.

Mi dispiace deluderti, però. Questo non è possibile. O, anzi, potrebbe anche essere possibile, ma soltanto rischiando molto, troppo.

Tutti coloro che ti propongono investimenti in grado di farti guadagnare tantissimo e in breve tempo nascondono qualcosa. Dovrebbe essere intuitivo, no?

O, magari, conoscono davvero il segreto per la ricchezza. Dubito però che siano propensi a rivelarlo proprio a te.

Oppure, molto più realisticamente, si tratta di una truffa.

Se i rendimenti prospettati sono molto più alti rispetto a quelli di mercato, e il mercato certamente non fa il 100% in 10 giorni, il servizio proposto, oltre ad essere poco chiaro, è del tutto assurdo.

Fai molta attenzione prima di affidarti a loro o, ancor peggio, ad affidargli la gestione del tuo patrimonio, “chiavi in mano”.

Anche noi, molto spesso, segnaliamo guadagni a doppia cifra. Ma come sono stati realizzati?

Ve lo mostriamo in maniera trasparente: come e quali indicatori di trading utilizzare, perché quelli e non altri, che si tratta di operazioni ripetute nel tempo, con costanza e con una solida strategia di trading alle spalle. Parliamo di money management e di rapporto rischio/rendimento.

Eh no, non ci stancheremo mai di ripeterlo: non è un vero principe quello che ti sta chiedendo soldi via social networks! E prendi le distanze anche dai profili falsi di influencer famosi e dai profili famosi di influencer falsi.

Se proprio vuoi regalare il tuo denaro, dallo in beneficenza e aiuterai molto di più sia te che gli altri. Ci sono diverse ricerche che confermano come ciò scateni le endorfine, le quali ci aiutano tutti ad essere più sereni.

Accedi ora al gruppo Facebook. Impara ad investire nel mercato azionario anche se parti da zero.

Come riconoscere le truffe finanziarie? Ecco a quali chiamate sospette fare attenzione

Sicuramente anche tu vieni importunato ad ogni ora del giorno: ricorda sempre di essere una persona educata (non sempre è facile) e declina gentilmente l’offerta. Se poi l’offerta di contratto o di sottoscrizione ti sembra oggettivamente buona, prima di dire di sì a qualsiasi cosa, prenditi il giusto tempo per rifletterci ed informarti al riguardo.

Evita di investire o acquistare nel caso in cui alle tue domande, l’operatore dovesse rispondere in maniera vaga. Se proprio vi interessa, chiedete un secondo consulto con un altro professionista, ma comunque ed in ogni caso, prenditi il tempo per informarti maggiormente.

Per evitare qualsivoglia truffa, stai attento a tutti i messaggi di alert che provengono da numeri sconosciuti.

Molto spesso ti avvisano che ci sarebbe stato un falso accesso al tuo conto bancario o postale, solo per rubarti i dati e carpire ogni informazione sensibile.

Ti lascio questa interessante infografica realizzata dalla Banca d’Asti per evitare di farti cadere vittima di truffe come il phishing, lo smishing e il vishing.

truffe finanziarie

Incrementare le posizioni in perdita e in guadagno? Mai!

Presta anche particolare attenzione a tutte le comunicazioni online, i banner, le mail, le offerte che ti chiedono di incrementare il tuo investimento o il tuo conto trading per smettere di perdere o, addirittura, per guadagnare di più.

Non guadagnerete mai se non avete una strategia di trading validata. E anche in questo caso, ti consiglio sempre di iniziare ad operare in demo prima di utilizzare il tuo denaro reale.

Un ulteriore indizio per riconoscere una truffa finanziaria

Quando non è facile riavere i tuoi soldi, allora potrebbe essere una truffa.

In molti casi, risulta difficile riottenere indietro i propri soldi. Molti finti broker cominciano ad addurre scuse: ti dicono che hai perso i tuoi soldi tra una transazione e un’altra, che il sito è sotto indagine o che ci sono aggiornamenti normativi.

Non credetegli.

È sempre consigliabile, prima ancora di aprire il conto, informarsi molto bene e leggere le recensioni online soprattutto di siti terzi.

Secondo passo, non appena si notano operazioni sospette, è bene rivolgersi al servizio clienti.

Terzo, il caso peggiore, e mi auguro che seguendo quanto finora scritto non ti capiti mai: denunciare i fatti.

Mi raccomando, è importantissimo: non cadere nell’ulteriore stratosferica truffa consistente nel fatto che per riavere indietro i tuoi soldi, ti dicono di versarne di ulteriori.

Scarica la guida definitiva sui migliori broker del 2021 per investire in azioni.

Truffe finanziarie: a chi rivolgersi?

Se sei caduto in trappola, ci sono diverse associazioni per le vittime di truffe finanziarie a cui puoi rivolgerti. Tutto dipende dalla tipologia di truffa finanziaria in cui sei incappato.

La primissima cosa da fare è segnalare gli avvenimenti alla Consob, per l’abusivismo finanziario. Dopodiché bisogna denunciare ogni cosa alle forze dell’ordine o alla polizia postale.

In particolare, alla polizia postale ci si rivolge in caso di phishing e smishing.

Se sei stato truffato da una banca (o pensi di esserlo stato), puoi presentare inizialmente un reclamo direttamente alla banca. Se ciò risulta inutile, potrai rivolgerti all’Arbitro Bancario Finanziario o alla Banca d’Italia. Sui siti dei due istituti trovate tutte le informazioni e i contatti utili.

Negli ultimi anni, a causa di frodi diventate purtroppo famose, sono nate diverse associazioni che hanno lo scopo di aiutare le vittime di queste le truffe finanziarie. Oggetto di attività di tali associazioni no profit è l’assistenza completa del risparmiatore truffato.

In alternativa, puoi sempre rivolgervi alle associazioni dei consumatori.

Mi raccomando, il miglior antidoto contro le truffe finanziarie è la conoscenza.

In finanza non esistono pasti gratis“.

Alcune truffe finanziarie famose: da Ponzi ai diamanti

Per non scomodare Ponzi e Madoff, i cui schemi truffaldini reggevano finché nuovi investitori apportavano denaro per remunerare gli investitori entrati in precedenza, una truffa famosa e recente è quella dei diamanti.

700 milioni di euro sequestrati a due società che commerciavano diamanti sulla base di listini falsi per il tramite di 5 grandi banche.

Si sono approfittate della scarsa conoscenza dei risparmiatori che, nella maggior parte dei casi, conoscono poco gli asset finanziari, ma troppo spesso si fidano ciecamente di perfetti sconosciuti in giacca e cravatta che a gran voce affermano che i diamanti sono l’investimento più sicuro che esista e che i prezzi salgono sempre e in maniera costante.

 Consigli per riconoscere una truffa: in sintesi

Le truffe finanziarie diventano sempre più sofisticate e riconoscerle è via via più difficile. Prima di ogni cosa, allora, ricordati di seguire i seguenti 5 consigli per evitarle:

  1. Verifica che l’intermediario a cui ti stai affidando sia un soggetto autorizzato.
  2. Accertati che non abbia sede in Paesi a fiscalità privilegiata.
  3. Sii sospettoso se le informazioni fornite sono poco chiare, vaghe e sfuggenti.
  4. Informati presso servizi e forum sull’affidabilità del soggetto e sul reale valore del progetto. Ma, anche qui, occhi sempre bene aperti: non tutte le recensioni sono vere.
  5. Se hai il dubbio che si tratti di una truffa, controlla sul sito della Consob le diverse forme di tutela o effettua una segnalazione alla polizia postale.

In ogni caso, sempre, diffida di chi promette facili guadagni, in poco tempo e a rischio zero. Mente!

Sono sicuro che questi consigli per riconoscere una truffa finanziaria ti siano stati utili. Se hai dei dubbi su come iniziare a fare trading in sicurezza, guadagnando nel tempo e con buon senso e consapevolezza, scrivici

Alessandro Moretti

Analisi tecnica

Analisi tecnica

Scopri il corso definitivo di Analisi Tecnica dei mercati finanziari realizzato dal vincitore del celebre Master IFTA 2019.

Vai al corso