Numero Verde 800 14 04 04 Lun-Ven 9-19

3 errori da evitare nel day trading

Home»Articoli»3 errori da evitare nel day trading
day trading italia

Il day trading in Italia, rispetto a oltreoceano, è poco conosciuto come disciplina, a causa soprattutto della disinformazione.

L’educazione finanziaria nel nostro belpaese è a livelli bassissimi e non lo dico io, ma numeri consultabili ovunque.

Pubblicità su pubblicità che promettono guadagni iperbolici con capitali irrisori. Basta questo per far scattare l’italiano medio, che parte a caccia dell’occasione della vita, come se il trading fosse il superenalotto.

È una cosa radicata nel DNA italiano: si cerca sempre la soluzione facile e veloce per arricchirsi invece di formarsi e studiare.

Poi si comincia con zero competenze, si perde e invece di prendersi le proprie responsabilità la colpa è del day trading. In Italia si sente spesso dire: “il day trading è una truffa!”

Cos’è il day trading?

Per chi non lo sapesse, il day trading è un tipo di approccio ai mercati che consiste nell’aprire e chiudere la stessa operazione durante la medesima seduta di mercato.

Non si tengono posizioni aperte durante la notte. Infatti, alla fine della sessione, il day trader ha chiuso tutte le sue posizioni.

Sfruttando la leva finanziaria e controllando il rischio, il trader professionista è in grado di ottenere profitto anche su piccole variazioni di prezzo.

Si può guadagnare in borsa con il day trading?

Assolutamente si. Noi ne siamo l’esempio, ma ci sono tantissime altre persone che fanno day trading in Italia e in giro per il mondo. Si tratta di un lavoro riconosciuto a tutti gli effetti.

Se qualcuno ti dice che il trading è una truffa o un gioco d’azzardo, consigliagli gentilmente di andarsi a informare.

Che sia possibile non vuol dire che sia facile. A differenza degli investimenti, dove con l’aiuto di un consulente finanziario indipendente si riescono a programmare i propri obiettivi senza avere specifiche conoscenze, il trading è un vero e proprio lavoro. Questo richiede una formazione specifica per il mercato di riferimento, una strategia testata e moltissima disciplina.

Altrimenti la distruzione del conto è assicurata.

Nulla di inarrivabile; ma bisogna saperlo dall’inizio e non crearsi false aspettative.

Noi siamo qui anche per questo.

Se vuoi approcciarti a questo mondo, stai molto attento a 3 errori, che sono assolutamente da evitare nel day trading.

Accedi ora al gruppo Facebook. Impara ad investire nel mercato azionario anche se parti da zero.

1°Errore: Non conoscere il mercato in cui si opera

Come ho anticipato, il day trading richiede una specializzazione nel mercato in cui si vuole operare.

Non troverete mai un trader professionista che la mattina opera sugli indici e sul forex, il pomeriggio sull’azionario e la notte sulle cryptovalute.

Sarebbe follia sia a livello fisico che psicologico. E soprattutto sarebbe controproducente.

Nessuna strategia è applicabile a tutti i mercati: ogni asset ha delle caratteristiche particolari, strumenti differenti e spesso anche complessi che vanno conosciuti e studiati a pieno per poter essere profittevoli.

Per cui, all’inizio, in demo, è bene fare i propri test. Anzi, è consigliato provare vari mercati per trovare quello che più si addice alle tue caratteristiche e alle tue esigenze.

Una volta trovato il mercato con il quale provi affinità, smetti di saltare da uno all’altro, ma formati e specializzati al meglio su esso per ottenere buoni risultati.

2° Errore: Non avere un piano

Pianificazione, pianificazione e pianificazione.

Avere un piano è una delle armi più potenti che ha un trader. Alcune operazioni si chiuderanno in profitto, altre in perdita: fa parte di questo mestiere e non esiste niente e nessuno che possa sottrarsi a questo.

Ma, se prima di entrare in un trade hai fatto le tue analisi, sai dove uscire in profitto, sai quanto capitale utilizzare, sai quanto capitale rischiare e soprattutto sai dove uscire se le cose si mettono male… beh, nel 90% dei casi sarai un trader profittevole sul lungo termine.

Ovviamente questo piano deve essere rispettato.

Molti aspiranti trader pianificano correttamente e conoscono il mercato in cui operano e quindi riescono ad evitare i primi 2 errori. Se però poi il piano che ti sei creano non lo rispetti, se mentre sei in posizione le emozioni prendono il sopravvento, se non hai fiducia nella tua strategia e nelle tue capacità, se non hai allenato la disciplina, allora il piano è di fatto inutile.

Scarica la guida definitiva sui 4 migliori broker per fare day trading.

3° Errore: Non gestire correttamente il rischio

Puoi anche fare tutto bene, le analisi migliori del mondo, una super pianificazione, ma se non gestisci correttamente il rischio, la distruzione del conto è certa; è solo questione di tempo.

Il profitto non è risultato di un’operazione singola, ma di una serie di operazioni vincenti e perdenti.

Se quando chiudi un trade in profitto guadagni 1 e quando invece va male perdi 20, allora non riuscirai mai ad essere in profitto.

È pura matematica.

In particolare agli inizi mantieni un rischio basso, che ti consenta di poter sbagliare anche diverse operazioni senza compromettere la tenuta del conto.

Sono sicuro che se eviterai di fare questi errori con la formazione e la costanza riuscirai anche tu a guadagnare in borsa con il day trading.

210205 Cards Corsi DT_Start

Day Trading

Vuoi fare profitti reali in modo semplificato e replicabile, evitando gli errori più comuni, con il Day Trading?

Scopri il corso

0Commenti

    Lascia un commento