menù

Apple: Analisi di mercato

4 Febbraio 2020

Apple è una della più grandi aziende mondiali nella produzione di computer, sistemi operativi e dispositivi multimediali.

Nata dalla mente di Steve Jobs nel 1976 e con sede a Cupertino (California), Apple ha saputo distinguersi negli anni arrivando ad essere un vero e proprio stile di vita per i suoi clienti.

Dal 2011 risulta essere una delle più grandi aziende al mondo per capitalizzazione azionaria.

Dal 12 agosto 2012 è divenuta la maggior società privata di sempre per capitalizzazione di mercato, superando il precedente record della Microsoft.

Il 25 novembre 2014, Apple sfondò la quota di 700 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato, nessuna azienda statunitense aveva mai superato tale soglia.

Apple: bilancio da record con smartphone pc e servizi

Nell’ultimo trimestre Apple ha battuto le aspettative di mercato, con una continua marcia del business oltre le previsioni.

Gli EPS, saliti del 19% ed il fatturato, salito  del 9% hanno portato l’ultimo del trimestre del 2019 ad essere il migliore di sempre, con l’iPhone che rimane il prodotto di punta dell’azienda.

Confrontando i ricavi tra Apple, Google, Alphabet e Microsoft possiamo notare come quelli dell’azienda di Cupertino , con 265 miliardi di dollari nel 2018 siano quasi il doppio della seconda in classifica Google.

una big apple

Mentre tutte queste società hanno diversi punti di forza del mercato, vi sono anche sovrapposizioni e quindi concorrenza.

Apple e Google sono concorrenti diretti nel mercato della telefonia mobile con i loro sistemi iOS e Android.

Nel 2017 Android rappresentava l’86% rispetto al 14% di Apple delle spedizioni di smartphone.

Tuttavia, con oltre 51 miliardi di dollari statunitensi generate dalle vendite dell’iPhone, e 46 milioni di unità spedite solo nel terzo trimestre 2019 Apple dimostra di non avere certo problemi con la monetizzazione dei suoi prodotti.

Apple analisi di mercato

L’arma segreta…..Blevinator

Incaricato di tenere sotto pressione la vasta catena di fornitori Apple e di curare con attenzione al bottom line, Tony Blevins, è stato capace di garantire margini di profitto senza pari.

Descritto dal Wall street journal come scaltro, infaticabile e spietato nelle tattiche negoziali, il braccio destro di Tim Cook è vice direttore responsabile del “procurement” delle commesse e curatore della “supply chain”.

blevinator

Tutto questo è avvenuto parallelamente ad un  incremento costante del personale.

A partire dall’esercizio 2005 il numero totale di dipendenti ha raggiunto circa 137 mila (contando solo l’equivalente a tempo pieno).

numero impiegati crescente

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo: il gruppo di trading e investimenti più grande d’Italia con 7 analisti e trader pronti ad aiutarti.

Analisi tecnica del titolo azionario Apple

Con una performance dell’80% nell’ultimo anno e del 137% in 3 anni, Apple è abbastanza in linea col mercato, ma sempre un gradino più su.

shareholders return

La forza relativa è quasi solo salita nel 2019 sovraperformando un indice già di per sé forte.

forza relativa

Difatti sia NASDAQ che la stessa Apple hanno fatto registrare i nuovi massimi storici rispettivamente a 9460 punti il primo e 328,5$ la seconda.

Il trend di breve è fortemente rialzista, con un +40% in 4 mesi.

analisi breve periodo apple

Anche sul lungo periodo ci troviamo fortemente al rialzo dopo l’ultima discesa dei prezzi di fine 2018

A fine 2019 abbiamo assistito ad una rottura del canale rialzista.

In questo momento i prezzi stanno ritornando sulla Channel line che potrebbe fungere da supporto per un’ulteriore spinta al rialzo.

analisi lungo periodo apple

Data le trimestrali oltre le aspettative ed i prezzi sui massimi ed in crescendo, pensi sia una buona idea cavalcare il trend di Apple o credi che la corsa rialzista abbia i giorni contati?

Scrivi cosa ne pensi motivandolo nei commenti.

Scopri il video Cercatore di Azioni per trovare le azioni più sottovalutate e acquistarle a prezzi molto più bassi del loro reale valore

Davide Cassaghi

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento