menù

Pirelli: Analisi di mercato

2 Gennaio 2020

Pirelli & C. S.p.A. è una multinazionale Italiana che produce pneumatici;  dal settore automobilistico (corse e utilitarie) a moto e biciclette.

Tra i principali produttori mondiali in termini di fatturato insieme ad altre aziende competitor come Bridgestone, Michelin, Continental e Goodyear, vende in tutto il mondo è ha sedi in 19 diversi paesi.

Dopo essere stata delistata dalla borsa nel 2015, dal 4 Ottobre 2017 è di nuovo quotata presso gli indici  FTSE MIB e FTSE Italia Brands.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Pirelli nel mondo

Nel  grafico sottostante possiamo osservare la ripartizione dei ricavi e delle vendite  per regione.

Le regioni dove l’azienda è sicuramente più espansa sono appunto: L’Europa, NAFTA (America del Nord) e l’Asia.

Possiamo inoltre osservare come Pirelli sia cresciuta fortemente in Asia passando dal 9% del 2014 al 17% del 2018.

Al contrario le vendite nel SudAmerica hanno ricevuto un brusco calo passano dal 32% al 13%.

pirelli 1

Crescono i dipendenti, aumenta la sicurezza!

Ad eccezione della mansione di colletti bianchi (white collars) possiamo vedere come dal 2016 al 2018 il numero di dipendenti dell’azienda sia cresciuto di anno in anno.

 dipendenti

A questo va aggiunta una maggiore sicurezza sul lavoro i cui incidenti sono passati dal già basso dato del 2015  (0.48) a 0.29 del 2018.

Questo è sicuramente un bonus per Pirelli che ha dimostrato di saper aumentare la sicurezza nonostante le maggiori risorse da gestire.

sicurezza

Maggior sicurezza e dipendenti più preparati

Probabilmente (anche se rimane un’ipotesi) la sicurezza registrata nell’azienda può essere dovuta anche ad una maggiore formazione che Pirelli fa ai suoi dipendenti.

Questa statistica mostra il numero medio di giorni di formazione per i dipendenti Pirelli nel periodo dal 2013 al 2018.

Al di là del numero di giorni formazione costante vuol dire sicuramente dipendenti più preparati e quindi minor rischio di errore.

pirelli rischio errore

Sempre alla ricerca di nuove tecnologie.

Questa  statistica rappresenta le spese di Pirelli per la ricerca e lo sviluppo dall’esercizio fiscale 2009 all’esercizio fiscale 2016.

Pirelli ha speso circa 228 milioni di euro in attività di ricerca e sviluppo nell’anno fiscale 2016.

annofiscale pirelli

Il fatto che Pirelli sia all’avanguardia nello sviluppo di nuovo tecnologie lo mostra anche quest’articolo recente dove è proprio della casa italiana il lancio del primo pneumatico intelligente connesso alla rete 5G.

motore avanguardia nuovo

Trasformati in un vero trader con il percorso da 0 a finalmente Trader, senza commettere quei terribili (e costosi!) errori che io stesso ho commesso 10 anni fa!

L’analisi azionaria di Pirelli

Sebbene Pirelli abbiamo dimostrato di crescere ed essere all’avanguardia con le nuove tecnologie, le performance del titolo non sono esplosive.

Attenzione questo non vuol dire che non sia una buona società tutt’altro, l’aumento delle risorse umane costante unito agli utili ed i ricavi stabili fanno di Pirelli sicuramente un’azienda solida.

Andiamo a vedere la situazione più nel dettaglio.

earnings

Le entrate ed i profitti netti sono sempre costanti ed anche gli analisti prevedono una continuazione di questo trend per l’azienda.

Anche il ROE seppure non esplosivo è positivo ed addirittura superiore a quello del settore di riferimento.

roe pirelli

La performance azionaria è l’unica nota dolente di questa azienda.

performance

Nell’ultimo anno il titolo ha perso il 7% mentre il settore è stato positivo +3% ed il mercato molto positivo + 24%.

performance grafici

La forza relativa del titolo mostra chiaramente questa divergenza col mercato, difatti da Agosto 2018 il titolo mostra forza relativa decrescente.

Il trend di breve periodo si trova in una fase di compressione laterale.

E’ solitamente una fase di pausa del trend, come si può vedere nel grafico in basso, che dovrebbe portare ad una ripartenza nel futuro ma non ci è dato sapere quando.

analisi candele

Sul lungo periodo invece il titolo è visibilmente in fase ribassista.

analisi candele pir

Visto dunque i buoni fondamentali della società, il continuo investimento sulle nuove tecnologie e sui propri dipendenti, pensi sia un buon titolo da mettere in portafoglio nonostante la performance decisamente a ribasso?

Fammi sapere cosa ne pensi scrivendolo nei commenti.

Davide Cassaghi

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento